Z Nation

Programmi

Z Nation 3: cosa aspettarci

dopo il primo doppio episodio ecco cosa ci aspetta nella terza stagione di Z Nation

Z Nation 3

La terza stagione di Z Nation - ogni mercoledì in prima tv assoluta su AXN Sci-fi - promette numerose novità. Dopo il primo doppio appuntamento, ecco cosa dobbiamo aspettarci.

Sono passate due stagioni nelle quali i protagonisti della serie horror post-apocalittica hanno viaggiato in lungo e in largo per l'America allo scopo di trovare chi fosse in grado di mettere a punto un vaccino per contrastare l’epidemia, nella terza annata tutto, più che mai, dovrebbe girare attorno a Murphy.

Come abbiamo già osservato, l'ex galeotto è un personaggio in costante evoluzione, sia fisica che sia psicologica: da cavia terrorizzata governata solo dall’istinto di sopravvivenza della prima stagione, si è trasformato lentamente in un uomo capace di sfruttare le sue capacità e metterle al servizio dei suoi bisogni, non disdegnando barlumi di umanità e di altruismo nei confronti dei compagni di viaggio.

[Il riassunto delle prime due stagioni]

Ma la sua natura sempre più liminale di creature a metà tra due specie l'ha costretto a riflettere su quale fossero i suoi imperativi. Alla fine della seconda stagione l’evoluzione in villain di Murphy è completa: non è più un comprimario che fa da mero pretesto per la storia, né un antagonista relativamente gestibile e innocuo, ma un vero e proprio signore del male con un piano di conquista.

[Z Nation 3: i momenti topici del primo doppio episodio]

I piani di dominio del mondo di Murphy lo mettono in aperto contrasto con Roberta e il suo gruppo: la terza stagione si prospetta un lungo susseguirsi di mosse e contromosse del "Messia" e di chi è disposto a tutto per fermarlo.

Ma chi sono i suoi antagonisti? Le prime due puntate della terza stagione, viste mercoledì 16 su AXN Sci-Fi, hanno introdotto un nuovo temibile villain detto l'Uomo, apparentemente indistruttibile e deciso a perseguire un piano misterioso. Ma la serie introduce anche personaggi nuovi, tra questi Sun Mei, scienziata asiatica che ha attraversato il pianeta in cerca dell'uomo il cui sangue potrebbe salvare il suo popolo: l’ennesima figura di donna forte e risoluta che ci piace vedere in una serie come Z Nation.

[I migliori zombie di Z Nation]

La prospettiva è quella di una stagione più dark nella quale Roberta e i suoi cercheranno i punti deboli di Murphy – ricordiamoci che là fuori c'è ancora l’amatissima e inquietante figlia blu – mentre lui potrà fare affidamento sui suoi poteri di suggestione e un vaccino potenzialmente rivoluzionario.

Amata per l’ironia e il citazionismo che contraddistinguono le produzioni di The Asylum, Z Nation non può privare il suo pubblico affezionato di momenti sarcastici: ci aspetta tante sorprese tra cui un episodio filler di ferale satira politica che mette alla berlina le elezioni presidenziali americane. 

Lorenza Negri

Comments: