Scorpion

Scorpion: intervista a Katharine McPhee

Rivelazioni e retroscena di Scorpion: ce li racconta l'interprete dell'ex cameriera Paige

Katharine McPhee

Rivelazioni e retroscena di Scorpion: ce li racconta in un'intervista Katharine McPhee, l'interprete della materna e altruista ex cameriera Paige di Scorpion.

Dalle doti canore mirabili, Katharine McPhee proviene dal mondo dei talent.  Ha infatti partecipato allo show American Idol, lasciando di stucco pubblico e giudici con la sua spettacolare voce.

Dopo un’infanzia trascorsa a educare le sue prodigiose corde vocali, è diventata la star del musical Smash. Fino a quel momento ha sempre, bene o male, messo in scena se stessa, fino al casting in Scorpion, per il quale ha accettato il ruolo di una madre single che sbarca il lunario servendo in un diner.

Ha affrontato la sfida, e ora, nei panni della dolce Paige, ha conquistato il cuore del protagonista Walt (interpretato da Elyes Gabel, qui la sua intervista) e del pubblico.

Ospite del Festival della televisione di Monte Carlo ci ha raccontato qualcosa della sua esperienza nello show incentrato sui geni (veri) ingaggiati dal governo americano per proteggere il Paese da hacker e affini.

Qual è l’aspetto più difficile da portare in scena del tuo personaggio?
Paige, lo ammetto, almeno all’inizio mi ha messo un po’ in difficoltà. Prima avevo impersonato una cantante e attrice in carriera, insomma una come me, mentre in questo caso sono una mamma single. Il legame tra lei e Walter nasce proprio dal fatto che lui e gli altri del team Scorpion le fanno capire che suo figlio incontra difficoltà a relazionarsi con gli altri bambini perché è un genio.

Ti viene in mente una scena o un episodio favorito in particolare?
Non mi ricordo assolutamente quale puntata fosse, ma mi ricordo benissimo che a un certo punto il team va sotto copertura e tra Paige e Walt scoccano scintille, merito dell’atmosfera e del fatto che, tutti eleganti, sono incredibilmente belli.

Cosa vorresti accadesse al tuo personaggio?
Vorrei che avesse l’occasione di dimostrare più spesso le sue qualità. Non è solo quella ricettiva che sa mettere in comunicazione Walt e i suoi con il mondo esterno, non è solo uno strumento. È una che regge bene lo stress, che ha iniziativa, idee: insomma, la vorrei più spesso in operazioni sul campo, soprattutto sotto copertura.

Se potessi avere una delle capacità dei geni di Scorpion, quali vorresti?
Trovo che l’abilità con i computer, con le macchine, con la matematica e la psicologia siano tutte interessanti, ma personalmente vorrei conoscere tantissime lingue: mi fa ammattire sentire le persone parlare e non capire cosa dicono!

Per finire: cosa vorresti per il futuro romantico di Walter e Paige?
Magari dipendesse da me, ma non è così. Qualsiasi cosa succeda loro, sappiate che io credo nell’amore!

Lorenza Negri

Comments: