Asian Connection

Steven Seagal: i fatti bizzarri sull'attore

Dalla cittadinanza russa alla reincarnazione scopri le cose più strane su Steven Seagal, l'uomo dalle mille sorprese!

Steven Seagal

La vita avventurosa di Steven Seagal è ricca di eventi particolari e decisamente fuori dall'ordinario. Ne abbiamo scelti alcuni tra i più curiosi, compreso uno recente che ha a che fare con la Russia e Vladimir Putin.

Steven Seagal, action man massiccio, esperto di aikido e uomo di spettacolo tuttofare che dirige, sceneggia, recita in molti film della sua lunga carriera da mito del genere, nella vita ne ha viste e combinate di tutti i colori. Cose che non ci sogneremmo neanche, ma che la leggenda ci consegna. Ecco i fatti più strani che lo vedono protagonista.

Steven Seagal cittadino russo
Tra le curiosità più recenti c’è infatti quella di pochi giorni fa: Vladimir Putin ha assegnato all’amico Steven Seagal la cittadinanza russa onoraria, dopo “insistente e reiterata richiesta” dell’attore stesso, come si leggerebbe dalla nota ufficiale emessa dal Cremlino. La motivazione di Seagal è che vorrebbe trascorrere più tempo con gli amici del posto.

Steven Seagal e la reincarnazione
L’attore è buddista e ha studiato a lungo con i maestri di questa religione che hanno identificato una delle sue vite passate: Steven è la reincarnazione di Chungdrag Dorje, monaco tibetano del XVII secolo. Le reincarnazioni dei maestri buddhisti – come i lama – sono dette tulku. A questo proposito, il mentore spirituale di Seagal, Penor Rinpoche, ha spiegato: “La prima volta che l’ho incontrato, ho percepito in lui le qualità del tulku, anche se non ha ancora perseguito gli studi e le pratiche per realizzare appieno il suo potenziale spirituale.”

Steven Seagal paladino di animali e ambiente
Nel 1999 è stato insignito dell’Humanitarian Award dalla PETA per aver attivamente combattuto contro l’estinzione degli elefanti (nel dettaglio, impedendo l’esportazione dei cuccioli verso zoo e circhi). Durante le riprese di Lawman ha interrotto un combattimento tra galli distruggendo il recinto intorno al ring.

Steven Seagal è poliglotta
In varie occasioni ha dichiarato di conoscere quattro lingue – da madrelingua, inglese e giapponese, poi anche cinese e l’ultima, misteriosa. La leggenda narra che sappia anche italiano, tailandese e russo, ma già il fatto che Seagal in gioventù si sia trasferito in Giappone vivendoci per dieci anni e diventando settimo dan cintura nera di aikido è abbastanza incredibile.

Steven Seagal e il tentato omicidio
L’attore è sopravvissuto a un tentativo di avvelenamento nel 1994 da parte di un attentatore che purtroppo non è mai stato identificato. Seagal è scampato alla morte consultando un medico brasiliano con capacità mistiche che ha scoperto la presenza del veleno. Quest’ultimo ha la fama di avere poteri fuori dal comune, ma a prescindere dalla verosimiglianza di questo, è stato in grado di salvare l'uomo.

Steven Seagal e lo smoking da difesa
All’indistruttibile protagonista di tante pellicole in cui sfoggia le sue doti da duro, non mancano le idee: tra queste, l’invenzione di un drink energetico, una carriera alternativa come protettore della sua comunità e un’altra come esperto di armi da taglio antiche, e... uno smoking fatto su misura per lui (del resto, è alto più di un metro e novanta e pesa più di un quintale) fatto apposta per nascondere due pistole. Nella vita, specie di questi tempi, può sempre tornare utile.

Steven Seagal e il cane fantasma
Le filosofie orientali sono senz’altro più mistiche di quelle occidentali, e questo rende anche chi le pratica più sensibile al soprannaturale. Per questo motivo nessuno in Giappone si è stupito quando il dojo dove l’attore, anche maestro di aikido, ha insegnato per un decennio è stato salvato dalle fiamme dal cane randagio bianco che il futuro mito dell’action aveva adottato. Un giorno l’animale ha abbaiato avvisando il padrone delle fiamme che si stavano diffondendo nella palestra, prontamente estinte da Seagal e altre persone intervenute sul posto. Da quel momento nessuno ha più visto il cane.

Bonus: Steven Seagal vs Jean-Claude Van Damme
Il coinvolgimento di Steven in questo fatto è marginale, ma in quanti possono dire di aver ricevuto un ultimatum da un tipo eccentrico come l’atletico belga Van Damme? Tutto è nato dal commento provocatorio della star di Pound of Flesh che ha dichiarato: “Non sono un combattente, sono un amante. Se qualcuno parla male di me, lo lascio perdere, ma se un tipo come Steven Seagal mi dà uno schiaffo una volta, gliene rendo due. La vita è piena di violenza.” Per fortuna Seagal non ha intenti aggressivi nei confronti del collega.

Lorenza Negri

Comments: